pasquale martucci
Publication year: 2016

 

Nel nostro territorio, la tradizione della festa era, ed è ancora in molti luoghi, particolarmente sentita dalla popolazione: le festività sono quasi tutte legate alla religiosità popolare e sono rappresentate proprio attraverso un sistema simbolico-rituale. Appare interessante il rapporto che lega le popolazioni al sacro ed alle pratiche che vengono utilizzate per consentire alle società di trovare coesione. Il sacro è ciò che va oltre la nostra comprensione: è la certezza dell’esistenza di un’entità che ha la responsabilità di ciò di cui l’uomo non è responsabile. Il rito studiato acquisisce una propria specificità, legata all’idea di pellegrinaggio/processione. Infatti, andare alla grotta re Santu Liu è un procedere verso il luogo che ospita un Santo da implorare con cui si instaura una tensione, «un cammino», una attesa febbrile per il prossimo contatto con le potenze sacrali. Lo sforzo, il sacrificio, la sofferenza permette di compiere una sorta di rito di iniziazione, che consente all’uomo di raggiungere un nuovo status.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *